MARIA PALERMO - MADONNA DEL ROSARIO DELLE LACRIME DI SANGUE

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

 


Castelbuono, 29 settembre 2007 – ore 16;30

     Io sottoscritta Palermo Maria, residente a Castelbuono (Palermo), voglio rendere testimonianza in onore della Madonna del Rosario delle Lacrime di Sangue di Maropati.
    Il 14 gennaio 2001 un’amica mi disse che l’indomani si sarebbe recata a Maropati, in Calabria.
    Io le chiesi di mettere un fazzolettino di carta sotto l’altare della Madonna. La mia amica mi rispose che i fazzoletti di carta li aveva già messi il 21 dicembre 2000 e che avrebbe messo uno di stoffa e, quando sarebbe ritornata, me li avrebbe riportati tutte e due.
    Così è stato. Me li ha portati in una piccola busta di carta, li abbiamo guardati assieme ed erano pulitissimi, sia l’uno che l’altro; io li ho guardati tante volte ed erano sempre puliti. Infine, li ho riposti nel sacchetto stesso che ho infilato tra le pagine di un libro nella libreria. Lì sono rimasti fino ad oggi, 29 settembre 2007, giornata dedicata agli Arcangeli.
    Personalmente mi ero completamente dimenticata dei fazzoletti.
    Avevo promesso alla signora Giuseppa che le avrei regalato un libro. Ho preso un libro dalla libreria, ma mi sembrava troppo voluminoso per una persona anziana, così l’ho riposto e ne ho preso un altro più piccolo. Ho controllato se c’era qualcosa in mezzo al libro e ho visto la busta.  
    Non mi ricordavo più cosa conteneva, così l’ho aperta. Mentre stavo per guardare, ho sentito una macchina arrivare, ma ho avuto il tempo di vedere i fazzoletti ancora piegati macchiati di sangue.
    Mi sono sentita male e li ho nuovamente posati senza aprirli; poi sono andata ad accogliere  la persona che era arrivata. Era la signora Giuseppa con la figlia Anna e il genero. Ripresi allora il libro voluminoso e glielo regali. Loro mi guardarono e mi chiesero: <<Signora, cosa è successo? È sconvolta nel viso…>>. Io ho risposto che ero rincasata da poco e che mi ero stancata. Poi abbiamo recitato insieme una preghiera, ma io sbagliavo continuamente nel recitare il Credo o il Padre Nostro…ero molto sconvolta…ma in bene.
    Quando tutti se ne furono andati, mio marito Andrea mi chiese spiegazioni del mio comportamento e io gli dissi: <<Vieni, andiamo a vedere quello che è successo>>.
    Ho preso il libro, ho aperto la busta con i fazzoletti e siamo rimasti stupiti a guardare le macchie tutta la notte: non facevamo altro che pregare e ringraziare Dio e la Madonna del bel segno ricevuto.
    Voglio ringraziare la Madonna del Rosario di Sangue di Maropati, perché grande è stata la nostra gioia e vogliamo condividerla con tutti i fratelli e le sorelle del mondo.
    Vi mando le foto dei fazzoletti con le date e i particolari affinché possiate constatare i fatti.
    Tutto questo dichiaro in fede, per la gloria di Dio e della Madonna.



Maria Palermo


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu