Maria Maddalena Costantino - MADONNA DEL ROSARIO DELLE LACRIME DI SANGUE

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

 



Roma, 17/09/13.


Rendo la mia testimonianza a onore del riconoscimento della veridicità dei fatti riguardanti la Madonna delle lacrime di sangue di Maropati.
Io sottoscritta Costantino Maria Maddalena,
residente in Roma, dichiaro che nel 2009 il mio pensiero andò ad una storia di lacrimazione di sangue di un quadro della Madonna in Calabria.
Un ricordo lontanissimo che non sapevo né da dove venisse né perché.
In Calabria si è sempre parlato molto della (Santa) Natuzza Evolo che ho anche conosciuto.
Mi sono messa subito alla ricerca, a conferma che questo pensiero non fosse solamente un mio labile ricordo, visto che mi riferisco a un periodo a me lontano. Avevo all'epoca 15 anni.
Quale meraviglia quando ho avuto modo di vedere su internet che ciò che ricordavo era vero.  
Mi sono messa in contatto con la signora Mimma, la sorella del sacerdote che a quel tempo era parroco a Maropati; è stata gentilissima e
mi ha dato delucidazioni in merito alle lacrimazioni.
Dopo vari tentativi che la signora Mimma aveva fatto per inviarmi un libro che narrasse la storia, finalmente a distanza quasi di un anno dalla prima telefonata, ricevo sia le immaginette che una reliquia di un pezzettino di stoffa intriso da una macchia di sangue.
Sentivo forte la chiamata, volevo andare dalla Madonna a pregare.
Nel
dicembre del 2010 mi sono recata a Maropati a pregare innanzi a quel meraviglioso quadro che rappresenta la Madonna di Pompei.
Ricordo che le ginocchia si sono piegate e gli occhi si sono riempite di lacrime. Ero così rapita da quell'immagine che non ascoltavo ciò che mi veniva esposto dal sig. Corrado.  Il sig. Corrado (che vive a Maropati) era presente ai tempi delle lacrimazioni.
Ho sempre tenuto sul mio petto questo pezzettino di tessuto, messo dentro a un sacchettino di velluto.
Avevo guardato bene la piccola macchia e assicuro che era solamente una sola macchia di sangue. In tutto questo periodo ci sono stati degli avvenimenti per me importanti,il più importante in assoluto è stata la decisione di prendere i voti come secolare, quindi voto di castità, obbedienza e povertà.
Ho affidato tutto nelle mani della Madonna e ho detto: “Madonnina, se vuoi Tu, io sono pronta”. Una mattina ho aperto il sacchettino e con grande meraviglia ho visto che nella macchia si era formata una emografia: un cuore contenenti tre croci, una esterna e due interne.
Ho pianto di gioia e ho pensato che Maria volesse darmi una conferma di quel mio Desiderio che custodivo nel cuore.
Le macchie sono state viste dal mio padre spirituale e da un altro sacerdote che hanno confermato quello che si vede.
Ho deciso di fare testimonianza solo oggi perché è giusto che tutti sappiano che la nostra Mamma è Madre della Speranza, della Carità, ·della Pace, della Gioia, della Tenerezza e che a Lei dobbiamo fare atto di affidamento.
Maria Ti amo, rendici capaci di dire sempre il nostro sì alla volontà della Santissima Trinità.
Sia lode e gloria a Te Signore Gesù!
In fede Maria Maddalena Costantino.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu